KOILOS e UCIPEM

Il Consultorio Familiare Ucipem di Pescara è il primo socio fondatore dell’Associazione di Promozione Sociale Koilos.

Koilos è nata dall’esperienza maturata in questi ultimi anni all’interno del Consultorio, del quale è emanazione diretta: ne raccoglie, infatti, l’eredità progettuale, formativa ed informativa sviluppata e accumulata dai professionisti volontari del Consultorio stesso.

Le due entità lavorano in stretta collaborazione e comunione d’intenti, in ambiti diversi:

Il Consultorio è uno spazio che promuove e attua la cura e la presa in carico di situazioni di fragilità di tipo socio educativo, psicologico, medico e sociale, bisognose di un supporto specifico e competente;

L’Associazione Koilos si dedica alla progettazione e organizzazione di eventi e percorsi socio educativi, secondo le esigenze di coloro che desiderano accrescere le proprie consapevolezze e migliorare la loro vita personale e relazionale.

La “distinzione” tra le due realtà intende permettere ai due enti di irrobustirsi, ciascuno verso la sua più coerente vocazione, generando insieme una sinergia che possa presentarsi al meglio alla collettività, offrendo servizi sempre più centrati e adeguati:

Koilos, con la sua spirituale e feconda vocazione laica alla costruzione della bellezza nella società, opera in ambito preventivo, rispondendo ai bisogni più o meno espressi delle persone, specialmente nelle aree urbane socialmente più fragili e nei luoghi maggiormente sensibili (come le scuole), stimolando un dialogo educativo, che potrà eventualmente concretizzarsi in un invio personale, se e quando necessario, verso il Consultorio Ucipem, per un aiuto individuale specifico;

Il Consultorio Ucipem di Pescara, con la sua “mission” di accoglienza incondizionata senza discriminazioni, incontra nelle sue stanze coloro che richiedono aiuto, supportando le persone al fine di valorizzare la loro bellezza nascosta e dirigendole, laddove fosse opportuno, verso le azioni formative di sostegno proposte da Koilos.

Ucipem e Koilos lavorano, dunque, in piena e completa collaborazione, beneficiando l’uno della solidità e della professionale specificità dell’altra.